La Società

Agritest S.r.l. è una microimpresa specializzata nello sviluppo e produzione di kit diagnostici per il rilevamento dei patogeni delle piante. Costituitasi nel 1993, la società è costituita da soci privati responsabili delle attività gestionali e produttive dell’impresa. Il personale è stato formato in centri di ricerca, accademici e industriali, competenti in patologia vegetale, biotecnologie, e scienze agrarie.

I prodotti

I diagnostici Agritest consistono in kit immunoenzimatici ELISA e DTBIA, basati sull’uso di reagenti anticorpali specifici alle proteine del patogeno target. Al fine di valutare le performance diagnostiche dei test, Agritest collabora con istituzioni scientifiche per mettere a punto il reference material necessario alla calibrazione dei saggi.

Il catalogo Agritest offre kit di diagnosi dedicati alle filiere produttive dell’area mediterranea, quali la viticoltura, l’agrumicola, la frutticola, e l’olivicola, dando priorità alle malattie che causano danni economici e ambientali di principale importanza. A tal fine, e a sostegno della competitività dell’industria vivaistica, Agritest ha sviluppato prodotti esclusivi, quali i test per rilevare: grapevine virus A and B, plum pox virus Marcus strain, citrus psorosis virus, citrus concave gumassociated virus.

A sostegno del controllo qualità dei laboratori di analisi, principali utilizzatori dei kit, Agritest applica le linee guida dell’EPPO al fine di monitorare nel tempo le performance diagnostiche dei test.  Ne è esempio l’attività svolta nei proficiency test del saggio ELISA per Xylella fastidiosa (codice catalog K-27) nell’ambito del progetto POnTE, EU Horizon 2020.

Il laboratorio

La sede operativa di Agritest si trova nel parco tecnologico della Università Aldo Moro di Bari, Tecnopolis, in Valenzano (BA).

Il laboratorio è dotato della strumentazione scientifica necessaria a realizzare il ciclo produttivo dei kit, ovvero per svolgere le seguenti attività:

  • purificazione dei virus vegetali e preparazione degli antigeni
  • produzione di proteine ricombinanti antigeniche
  • culture e conservazione delle linee cellulari di ibridomi
  • preparazione degli anticorpi per applicazioni di analisi
  • calibrazione dei saggi su reference material
  • valutazione delle performace diagnostiche
  • controllo qualità post-vendita

La Ricerca & Sviluppo

Agritest ha maturato competenza e attitudine alla innovazione collaborando sin dalla sua costituzione con i centri di ricerca pubblica italiana: dipartimenti di patologia vegetale delle Università, e istituti di ricerca di protezione delle piante del Consiglio Nazionale delle Ricerche.  Le attività di trasferimento tecnologico e condivisione delle competenze tecnico scientifiche si svolgono nei partenariati di ricerca, tramite accordi di gestione delle IPRs e MTA, nonché in esperienze di didattica testimoniale.  Qui di seguito i riferimenti recenti di tali attività:

PONTE

Sustain management of emerging diseases and alien pests

DISCOVER

TROPICAL

Sustain management of emerging diseases and alien pests

DISCOVER

Progetti finanziati in EU Horizon 2020

Accordi MTA

  • Consiglio Nazionale delle Ricerche, Institute for Sustainable Plant Protection, Bari (IPSP-BA), 2021.

Accordi IPRs

EPO patent EP2982763 “Synthesis and use of a polyprobe for the detection of viral infections in globe artichoke”, 2018.

Formazione

  • Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari, Dipartimento di Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (DISSPA), Regione Puglia, POC PUGLIA FESR-FSE 2014 / 2020, RIPARTI program, 2022.
  • Università del Salento, Dipartimento di Matematica e Fisica, Regione Puglia, POC PUGLIA FESR-FSE 2014 / 2020, RIPARTI program, 2022.

Pubblicazioni scientifiche

– Contaldo N., Freo I., Elicio V., Lucchese C., Formica L., Bertaccini A. 2019. Preliminary evaluation of the use of an antiserum obtained from phytoplasma culture. Phytopathogenic Mollicutes 9(1), 201-202.

– Filippin L., Trivellone V., Galetto L., Marzachí C., Elicio V., Angelini E. 2019. Development of an anti-Imp serological assay for the detection of “flavescence dorée” phytoplasmas in grapevine, insect vectors and host plants. Phytopathogenic Mollicutes 9(1), 75-76.

– Loconsole, G.; Zicca, S.; Manco, L.; El Hatib, O.; Altamura, G.; Potere, O.; Elicio, V.; Valentini, F.; Boscia, D.; Saponari, M. Diagnostic Procedures to Detect Xylella fastidiosa in Nursery Stocks and Consignments of Plants for Planting. Agriculture 2021, 11, 922. https://doi.org/10.3390/agriculture11100922 

– Sarcina, L., Macchia, E., Loconsole, G., D’Attoma, G., Saldarelli, P., Elicio, V., Palazzo, G. and Torsi, L. (2021), Surface Plasmon Resonance Assay for Label-Free and Selective Detection of Xylella Fastidiosa. Adv. NanoBiomed Res., 1: 2100043. https://doi.org/10.1002/anbr.202100043

– Buja, I.; Sabella, E.;Monteduro, A.G.; Rizzato, S.;De Bellis, L.; Elicio, V.; Formica, L.;Luvisi, A.; Maruccio, G. Detection of Ampelovirus and Nepovirus by Lab-On-A-Chip: A Promising Alternative to ELISA Test for Large Scale Health Screening of Grapevine.Biosensors 2022, 12, 147. https://doi.org/10.3390/bios12030147